In memoria dei medici caduti durante l’epidemia di Covid-19

Attribuzione dei punteggi nella Graduatoria Unica Regionale provvisoria 2021 della Regione Puglia — ACN per i rapporti con i Medici di Medicina Generale


Pubblicato il 24 Dicembre 2020

Alcuni iscritti hanno segnalato per le vie brevi — ed invero anche alcune Organizzazioni Sindacali — che la Graduatoria Unica Provvisoria 2021 della Regione Puglia, redatta ai sensi del vigente ACN per i rapporti con i Medici di Medicina Generale, non tiene conto e non riconosce come valutabili i periodi di astensione anticipata dal lavoro per gravidanza. Il problema sarebbe stato già segnalato dai medici ma sarebbe stata opposta una chiusura totale e netta, all'insegna dell'italico e famigerato "fate ricorso...".
Orbene, la previsione contrattuale — normativa secondaria — è perfettamente in linea con la legislazione vigente (i.e. D.Lgs. n. 151/2001 "Testo Unico delle norme a tutela e sostegno della maternità e della paternità") che, come noto, è ispirata al principio generale in base al quale nessun pregiudizio può provenire alla lavoratrice dalla gravidanza e dalla maternità. L'ordinamento infatti tutela con espresse previsioni inderogabili tali valori. Desta quindi preoccupazione e sconcerto che una amministrazione pubblica legga ed applichi la previsione contrattuale in maniera contraria non solo al preciso dato letterale ma anche allo spirito ed alla ratio della norma.
Oltre ad essere inaccettabile perché lo scrivente condivide appieno i principi ispiratori della tutela delle lavoratrici donne e madri, il comportamento della Regione Puglia fa apparire la gravidanza come un ostacolo all'esercizio della professione medica, circostanza oltremodo incomprensibile e suicida nel periodo di emergenza pandemica che stiamo attraversando.
Chiedo con fermezza l'intervento delle SS.LL. affinché si proceda al riconoscimento ed alla attribuzione del punteggio in graduatoria regionale di Medicina Generale dei reriodi di astensione lavorativa per gravidanza anticipata come previsto dalle norme vigenti.
Sicuro della condivisione delle considerazioni espresse, cordialità.

Il Presidente
Dott. Filippo Anelli