In memoria dei medici caduti durante l’epidemia di Covid-19

Scene finali: Percorso formativo sulla morte e sul processo del “prendersi cura” del morente


Pubblicato il 01 Giugno 2017


Obiettivo

 

L’obiettivo di questo ciclo di incontri di formazione è quello di sensibilizzare gli operatori sanitari su molti degli aspetti che possono riguardare l’incontro con una persona ammalata con prognosi  infausta, insieme con familiari e/o conviventi che le stanno accanto (caregivers).

Questo percorso formativo, che si articola in più giornate, è da intendersi dunque come un primo passo nella direzione di un radicale cambiamento di prospettiva verso il processo del morire e il fine vita. Un cambiamento culturale cui sono chiamate le organizzazioni sanitarie, gli operatori sanitari ed i cittadini tutti, nei confronti di tutte quelle persone e di quelle patologie verso le quali si verificano attualmente inutili accanimenti, ingiustificati abbandoni, insensati percorsi di cura che non sono in grado di accogliere le vere esigenze del malato e del suo contesto familiare.

Per modificare le attuali prassi di cura e accompagnamento è necessario un processo lungo e molto articolato di cui, consapevolmente, questo ciclo di incontri rappresenta soltanto un inizio.

 

 

Destinatari

 

Tutte le figure sanitarie

Numero di partecipanti: 199

 

 

Quando

 

Cinque giornate nel periodo Giugno-Novembre 2017

 

 

Struttura degli incontri

 

Ogni incontro potrebbe essere strutturato in questo modo:

  • spezzone di un film
  • introduzione al tema
  • relazione o tavola rotonda sul tema (1a parte)
  • relazione o tavola rotonda sul tema (2a parte)
  • confronto con il pubblico
  • conclusioni
  • scena di un film - lettura di un testo - brano musicale