In memoria dei medici caduti durante l’epidemia di Covid-19

Violenza contro i medici, stasera a Noicattaro (Bari) la giornata nazionale per la prevenzione


Pubblicato il 11 Settembre 2020


In rappresentanza del Governo sarà presente il Viceministro della Salute Pierpaolo Sileri

La serata vedrà la prima pugliese del Docufilm “Notturno”

 

 

Parteciperà il Viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, in rappresentanza del Governo italiano, alla prima pugliese del Docufilm “Notturno”, che si terrà questa sera a Noicattaro (Bari), per celebrare la Giornata nazionale contro la violenza nei confronti dei medici e dei professionisti sanitari.

Fortemente sostenuto dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), prodotto da Draka Production e girato per la regia di Carolina Boco, il Docufilm racconta, con pathos e delicatezza, la notte di una guardia medica, tra visite, rapporti umani, e un persistente senso di insicurezza e di timore che, da un momento all’altro, il paziente si trasformi in aggressore. Le parti di finzione, con l’attrice Isabella Ragno e la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Cucinotta, sono intercalate dalle testimonianze di medici vittime di violenza e dei giornalisti Massimo Giletti e Gerardo D’Amico. Tra le voci, quella di Giovanni Bergantin, medico di Medicina Generale, preso a calci e pugni da un paziente; quella di Ombretta Silecchia, minacciata con una pistola durante l’attività di guardia medica; e quella di Vito Calabrese, marito di Paola Labriola, la psichiatra uccisa a Bari sette anni fa, per mano di un suo paziente. E proprio Paola Labriola è diventata un simbolo: è in suo nome che il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, ha portato avanti, in questi sette anni, prima come presidente dell’Ordine dei medici barese e poi a livello nazionale, la lotta contro la violenza verso i medici. Ed è a lei, così come a tutte le altre vittime, che Anelli ha voluto dedicare l’approvazione della Legge sulla sicurezza degli operatori sanitari e socio-sanitari, pubblicata il 9 settembre in Gazzetta Ufficiale, come ricorda la nuova campagna dell’Ordine dei Medici di Bari.

Il Governo ci ha fortemente sostenuti nella nostra azione per combattere la violenza contro gli operatori sanitari, che sta diventando una vera emergenza di sanità pubblica – afferma Anelli -. È per noi doppiamente significativa la presenza, stasera, del Viceminsitro Pierpaolo Sileri, che parteciperà in rappresentanza del Governo e che, anche personalmente, tanto si è speso, prima come Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato e poi come Viceministro, perché la Legge fosse approvata. Anzi, possiamo dire che è tre volte significativa, perché il Viceministro è, prima di tutto, un medico, e conosce in prima persona i valori e le problematiche della nostra professione”.

 

 

L’appuntamento è per questa sera alle 20 a Noicàttaro, Piazzale Chiesa del Carmine - via del Carmine.

Ad aprire la serata, il Viceministro Sileri, insieme al presidente della Fnomceo, Filippo Anelli. Tra le autorità presenti, il sindaco di Noicàttaro, Raimondo Innamorato. Durante la serata verrà conferito un attestato di benemerenza per l’attività svolta durante l’epidemia da Covid-19 a Pino Fonzo, medico fiduciario dell’Ordine dei medici di Bari per il Comune di Noicàttaro. Nei prossimi giorni lo stesso riconoscimento verrà consegnato a tutti i medici fiduciari dell’Ordine dei medici di  Bari, che - primo Ordine in Italia - ha istituito questa figura di raccordo tra la professione medica e gli enti locali per la tutela della salute pubblica. I medici fiduciari dell’Ordine hanno svolto e tuttora svolgono un’attività fondamentale per il contenimento e la gestione dell’epidemia all’interno dei COC (Centri Operativi Comunali). La buona pratica sta per essere standardizzata con la stipula di protocollo d’intesa tra i 41 Comuni della Città metropolitana di Bari e l’Ordine dei Medici.